Lei che ama solo me

Risultati immagini per LEI CHE AMA SOLO ME COVER

Titolo: Lei che ama solo me

Autore: Mark Edwards

Editore: Amazon Crossing

Anno: 2015

Pagine: 382

Prezzo: 9,99 per il formato cartaceo – 4,99 euro per il formato digitale

Il voto della Kate: 8

SINOSSI:

Quando Andrew Sumner incontra la bella e indomita Charlie, pensa che finalmente le cose stiano cominciando a girare per il verso giusto per lui.

La loro è una relazione intensa e passionale, ma presto Andrew inizia a chiedersi se per caso non stia perdendo la lucidità. Alcune cose spariscono dal suo appartamento. Ha la sensazione che qualcuno lo stia seguendo. E quando la sfortuna e la tragedia colpiscono i suoi amici e i suoi cari, Andrew è costretto ad affrontare un’inquietante verità…

Charlie è la ragazza dei suoi sogni o il suo peggiore incubo?

LA RECE DELLA KATE: 

Andrew incontra Charlie dopo un lungo periodo di degenza dovuto a un distacco della retina, e subito gli sembra straordinaria sotto moltissimi punti di vista: è molto bella, con quei lunghi capelli rossi, ma è anche forte e dolce allo stesso tempo. Charlie – che in realtà si chiama Charlotte – si abbandona a lui come un cucciolo di gatto e come una mamma tigre lo tiene legato a sé fin da subito. Arrendevole, sensuale, divertente, affettuosa, protettiva; Charlie sembra davvero essere la risposta in carne e ossa al sogno di ogni uomo dotato di un cervello e di un organo riproduttivo. I due si conoscono da pochi giorni, ma già la vita dell’uomo sembra essere cambiata da cima a fondo: la ragazza ha preso possesso della sua casa e la cosa sembra stupirlo e rassicurarlo al medesimo tempo. Non importa se ha già trovato dei suoi effetti personali dentro l’armadietto del bagno; certo, forse è un po’ presto… ma è Charlie, no? Charlie che si arrabbia ma che poi si sdraia sopra di lui tutta nuda, Charlie che si fa fare ogni cosa, Charlie che vuole fare sesso dentro il laghetto ghiacciato, di notte, in inverno. In qualche raro momento di lucidità Andrew si rende conto che di lei non sa niente, che non ha mai visto casa sua, che non ha mai parlato del suo passato, che non conosce nessuna amica, che sfugge alle domande come un animale in fuga. Ma sono rari momenti di lucidità presto ottenebrati e resi molto meno lucidi da litri di vino rosso e dal corpo caldo e morbido della sua Charlie che, giorno dopo giorno, comincia a scoprire le sue carte: un carattere iroso, una tendenza all’aggressività sopra le righe, una gelosia patologica nei confronti di qualunque donna entri nel raggio d’azione del suo uomo. Charlie è quasi totalmente fuori controllo senza che Andrew abbia il coraggio di fare davvero qualcosa.

E mentre la gelosia e gli scatti d’ira di Charlie peggiorano, peggiora sensibilmente anche la situazione: la donna delle pulizie viene aggredita e sfregiata con dell’acido; Andrew viene spinto dalle scale da uno sconosciuto; una sua ex amante viene trovata morta. Andrew comincia ad aprire gli occhi.

Chi è davvero la sua Charlotte? Chi è Charlie? Potrebbe aver ucciso una persona? Quali possono essere gli effetti straordinari della gelosia? E lui, è al sicuro? Ed è al sicuro sua sorella Tilly?

Si può amare una persona e, al contempo, averne paura?

Perché gli ho dato 8?

Intanto è bene dire che questo ebook mi è stato regalato da Amazon in quanto cliente delle Offerte Lampo Kindle. Avevo la possibilità di scegliere tra tre titoli e ho deciso di scegliere proprio questo attirata dalla cover che trovo a dir poco spettacolare e d’effetto, ma non certissima, però, di leggerlo. Invece l’ho aperto quasi immediatamente e, quasi immediatamente, l’ho terminato.

Vengo da un periodo di blocco del lettore nel quale sono stata più impegnata a guardare video poco impegnativi su Youtube che a leggere; ci sono periodi così, e tendo a non tirare la corda, a non forzare le cose. Sono periodi e, come tutti i periodi, passano così come sono arrivati.

Grazie a questo romanzo ho dimenticato Youtube.

Ho letto senza sosta per due sere di fila, dimenticando tutto e tutti. Non ho guardato il display del cellulare, non ho acceso la televisione, avevo sonno ma non avrei mai spento il Kindle senza sapere.

Lei che ama solo me mi ha catturata e non mi ha dato scampo.

Capiamoci: è un thriller come tanti altri, niente di più e niente di meno. Tra l’altro sembra tutto abbastanza chiaro e telefonato, grosse sorprese paiono non esserci e il lettore si sente piuttosto sicuro di quello che sta leggendo, non c’è un colpo di scena dietro l’altro, ecco. Eppure la stile di scrittura pulito e scorrevole, personaggi molto interessanti e dialoghi brillanti hanno trasformato un banale thriller in qualcosa di molto, molto godibile.

Certo, molto ha a che vedere con quelle testa vuota di Andrew. Una rabbia, una rabbia. Andrew, porca miseria, ma non ti rendi conto che è una pazza? Perché stai con lei? Per il sesso? Ma ci rendiamo conto? Svegliati, bello! Non lo vedi che ti sta facendo terra bruciata attorno? Eh? Eh? Eh???? Insomma, sì. Io tendo a immedesimarmi moltissimo e questo libro permette al lettore di entrare alla grande dentro la storia. Vediamo se riesco a spiegarmi… è come se il protagonista avesse una telecamerina montata sopra la testa e noi potessimo vedere tutto ciò che gli accade in tempo reale. La vediamo, questa Charlotte. Accidenti, possiamo vedere quanto è bella e strana e sexy. Vediamo le sue mani sopra di lui, il suo sorriso innocente, possiamo sentire il suo miagolio insistente. Come una gatta gli si insinua in mezzo alle gambe, gli cammina sopra al cuore, si prende centimetro dopo centimetro della sua vita fino al primo e ultimo e spettacolare colpo di scena che, seppur forse un pochino tirato per i capelli, fa il suo sporco dovere.

Lei che ama solo me è un thriller psicologico secondo me molto buono e concordo con tutti i lettori che, su Amazon, gli hanno donato quattro stelle.

Ve l’ho detto: siamo lontani dal Nobel ma siamo vicini a qualcosa che intrattiene alla perfezione dosando personaggi (sempre coerenti), dialoghi (sempre credibili) e atmosfere (davvero claustrofobiche, anche quando le scene si svolgono all’aria aperta).

Se tu riesci a farmi sembrare un normale appartamento di città la peggiore delle prigioni e a farmi sembrare un grande spazio aperto londinese il peggior buco, credo che tu abbia fatto centro.

Il finale? Non all’altezza, purtroppo.

O forse è colpa mia: mi aspetto sempre troppo dal prossimo. Anche dai personaggi di un libro.

Annunci

3 pensieri su “Lei che ama solo me

  1. Pingback: 10 libri per avere sempre l’estate dentro – La Kate dei libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...