L’amore è eterno finché non risponde

cover

Titolo: L’amore è eterno finché non risponde

Autore: Ester Viola

Editore: Einaudi

Anno: 2016

Pagine: 218

Prezzo: 17,00 euro per la versione cartacea – 8,99 euro per la versione digitale

Il voto della Kate: 8

SINOSSI:

Olivia ha trentadue anni e di mestiere fa divorziare le persone. La sciagura sentimentale è il suo pane quotidiano, tanto che divide i clienti in due categorie: i Lascianti e i Lasciati. Accomodanti e solitamente muniti di un amore nuovo di zecca i primi, agguerriti i secondi (hanno già perso nel matrimonio, non hanno nessuna intenzione di perdere nel divorzio). Anche Olivia è stata lasciata, ma siccome Dario continua a mandarle messaggi su WhatsApp è sicura che tornerà da lei, manca pochissimo. Del resto, «lasciarsi non è mai quando ci si lascia: è una cosa che succede quando non puoi piú negare che il tuo ex si è innamorato di un’altra». E oggi per scoprire che all’improvviso lui non è piú «disponibile», basta sbirciare su Facebook – comodamente da casa, in pigiama, versando lacrime sul sushi ordinato a domicilio. Ester Viola ha il talento raro della battuta fulminante, quell’acutezza un po’ spietata che ci mette a nudo davanti a noi stessi. Racconta l’universo dei sentimenti in modo vivo e contemporaneo, perché da Jane Austen al Nick Hornby di Alta fedeltà l’amore è sempre la stessa cosa, ma adesso una notifica può cambiarti la giornata.

LA RECE DELLA KATE:

Olivia è giovane, è bella, è un avvocato di successo ed è stata lasciata da Luca, suo marito, che però, come tradizione vuole, adesso (e troppo tardi) la cerca continuamente. Whatsapp e telefonate non si contano; la confusione è totale: perché cercarla dopo averla lasciata? E cosa dovrebbe fare, a questo punto, lei?

Chiaro, non rispondere alle sue chiamate. Lei lo sa cosa dovrebbe fare; ha trentadue anni, è un avvocato divorzista stimatissimo nonché una professionista cinica e lucida fino al parossismo, ma non rispondere a Luca proprio non le riesce. Quindi gli risponde, ogni volta. E ogni volta accetta di diventare un passatempo, la telefonata da fare con la sigaretta in bocca per ammazzare la noia e la solitudine.

È che le cose ci mettono un sacco a decollare ma un attimo per precipitare, funziona sempre così, poco da fare. Quando Luca smette di chiamare il click su Facebook è assicurato. Il pericolo-stalking diviene tragica realtà. Foto-click-foto-click-foto-click. Luca sta con un’altra. Giovane e bella, la tipa è la versione al top della forma di Kate Moss quando era giovane e meno tossica. Di Olivia, invece, non vi è nessuna traccia. Completamente persa nel mondo virtuale e fallace di Facebook, passa da profilo a profilo per memorizzare ogni particolare di lei e di lui. Come la guarda lui, i selfie di lei, i baci di loro due insieme. Noi donne siamo troppo brave a farci del male. E lo facciamo benissimo!

E mentre sotto alle mani e sotto gli occhi di una disperata Olivia continuano a passare richieste di divorzio che altro non sono che richieste di vendetta e sangue travestiti da assegni a cinque zeri, la vita le mette davanti lui, un avvocato molto conosciuto, uno di quelli col sorriso assassino, l’aspetto finto-trasandato, la barba volutamente incolta e, naturalmente, una fidanzata sotto il braccio.

Ah… ma da questo starà lontana, promesso!

Promesse da marinaio, certo, in una Napoli calda che più calda non si può, con un mare blu e atmosfere così romantiche e chic da far accapponare la pelle e fare incazzare ancora di più una come lei, l’avvocato Olivia Marni, professione Sfigata in Amore.

PERCHÉ GLI HO DATO 8:

Questo romanzo è scritto per noi, quelle cresciute con le cabine telefoniche ma che stanno invecchiando con i social; quelle che prima di accettare un invito a cena vanno su Facebook a scandagliare ogni piccola piega del web alla ricerca di foto compromettenti/venute male/da sfigato/da puttaniere; quelle che se devi parlare male di qualcuno è meglio farlo davanti a un suo twitter o a un suo post.

Siamo proprio noi: le sfigate in amore. Senza uno straccio di uomo (uno vero) ma bellissime, stanchissime ma sempre pronte e dall’intelligenza vivace, sfigate ma con una autoironia pazzesca.

Olivia è una protagonista meravigliosa, verissima e tanto simile a noi che potrebbe essere un nostro prolungamento, un nostro ologramma narrativo. Certo, lei è un avvocato di successo e noi solo impiegate, solo commesse, solo mamme, ma nulla toglie che quando si tratta di amore e tradimento diventiamo tutte uguali. Tragicamente e comicamente uguali. Rese ancor più simili dall’avvento dei social, di Facebook, di Instagram, dei selfie. La nuova frontiera del divorzio all’italiana, insomma.

La narrazione – uno prosa semplicissima e scorrevolissima – è “spezzata” dai messaggi whatsapp e dalle e-mail che vengono resi sulla pagina come fossero screenshot, coinvolgendo il lettore a livelli altissimi e divertendo fino al sorriso estatico.

Certo, Olivia a volte può sembrare un po’ troppo sopra le righe, l’amica Viola troppo secca, l’amica Anna troppo romantica, ma i piccoli difetti dei personaggi vengono superati grazie ad abili gimkane tra le parole e alle splendide atmosfere partenopee.

Cinico, disilluso e divertentissimo, questo primo romanzo della Viola, ragazze mie, non può mancare nella vostra calda estate. Che restiate in città o siate dirette verso altri lidi, L’amore è eterno finché non risponde dovrà venire con voi.

Credetemi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...