L’uomo col papillon

12767625_10206967869327872_2080850324_n

Titolo: L’uomo col papillon

Autore: Marcello Gagliani Caputo

Editore: Self

Anno: 2016

Pagine: 37

Prezzo: 0,99 euro per Kindle

Il voto della Kate: 7

SINOSSI:

Una spedizione archeologica, una ricerca segreta, un libro maledetto. Per un giovane studente universitario comincerà un oscuro viaggio tra le misteriose terre del Medio Oriente, dove verrà a conoscenza dell’esistenza del leggendario Necronomicon, il Libro dei Morti, un volume dagli straordinari poteri, che ogni studioso vorrebbe trovare e decifrare. Quali orribili segreti si nascondono tra le sue pagine? Sarà in grado, l’uomo, di impedire che l’umanità ne cada vittima? E il nipote riuscirà a proseguire il suo lavoro?

LA RECE DELLA KATE:

Il Necronomicon prevederebbe che il Grande Cthulhu, dio con testa di Polipo, segretamente venerato da folli adoratori nei più disparati recessi della terra, sarebbe stato imprigionato all’alba dei tempi nella sua città sommersa dalle acque. Lì Cthulhu attenderebbe pazientemente il momento in cui le stelle torneranno nella giusta posizione. A quel punto il mostro dovrebbe riemergere e riprendere il dominio della terra.

Il giovane Alessio ha perduto i suoi genitori in un brutto incidente d’auto, ma non è il solo ad aver perso qualcuno. Suo nonno, un uomo buono, grande e forte, ha perduto il suo unico figlio. Il dolore di entrambi funge da collante per questa nuova e stramba famiglia che si è venuta a creare e quando il ragazzo trova una vecchia fotografia in bianco e nero, non esita a chiedere al nonno di cosa si tratti. In quella immagine, infatti, compare anche lui, tutto sorridente e molto giovane: camicia a quadri e pantaloni scuri, tiene le braccia incrociate sul petto, e indossa un buffo cappello, simile a quello degli esploratori. Sono molte le cose che Alessio non sa del nonno: lui e suo padre non andavano più molto d’accordo. Ma il nonno, adesso, è pronto a raccontare la sua storia, una storia che ha cambiato tutta la sua vita.

Era stato scelto per far parte della prima spedizione archeologica italiana in Medio Oriente. Nonostante le tante difficoltà e i disagi dovuti alla lontananza da casa, l’eccitazione e il senso di avventura erano alle stelle. La spedizione sarebbe partita senza intoppi e con un solo importantissimo obiettivo: riportare alla luce la vecchia necropoli di Kilizu.

O almeno questo aveva dichiarato Forlani, l’esimio professore a capo della missione.

Ma dietro una innocente e bellissima missione archeologica si nasconde una terribile e antica verità. Forlani è un uomo avido e il suo solo scopo è entrare in possesso del Necronomicon, il libro dei morti tanto caro a H.P. Lovecraft. Il libro esiste, si trova proprio lì e questo è il momento: i Grandi torneranno, e sarà un nuovo inizio, l’inizio di un potere immenso, di una nuova era dominata dagli Antichi.

Un brevissimo racconto da leggere in un soffio, col volto spazzato dalle sabbie e dai venti del caldo Medio Oriente, il fiato sospeso per il destino dell’umanità, il senso di sollievo presto sostituito da una paura che prende le viscere.

L’autore si rivela come sempre molto bravo a trascinarci altrove, sommergerci di sensazioni e di suggestioni e, senza nemmeno volerlo davvero, ci troviamo in mezzo a quegli scavi, eccitati ma anche spaventati, troppo giovani per capire davvero, con un carico di responsabilità davvero troppo, troppo grande. Ed è vero quindi che da un grande potere deriva una grande responsabilità, ma grandi doveri e grandi necessità necessitano anche di un cuore puro e limpido.

Veloce e scorrevole, L’uomo col papillon è un racconto dai colori seppiati imperdibile per gli appassionati del genere. Lovecraft pare non voler smettere di far parlare di sé, amici. Che Loro stiano davvero tornando?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...