Tentazioni

11421437_1652124541689729_1407204183_n

Titolo: Tentazioni

Autore: Argeta Brozi

Editore: Newton Compton

Anno: 2015

Pagine: 470

Prezzo: 4,90 euro versione cartacea – 3,99 euro versione digitale

SINOSSI:

Ylenia ha venticinque anni ed è già profondamente delusa dagli uomini. Non crede più nell’amore e non ha alcuna fiducia nel genere maschile. Proprio per questo decide insieme alla sua amica Laura di prendersi una rivincita: sedurre i fidanzati delle ragazze che si rivolgono a lei per mettere alla prova la fedeltà dei loro uomini. Comincia tutto come un gioco eccitante, condito da un pizzico di pericolo e spregiudicatezza, ma Ylenia non tarda a rendersi conto che chi scherza col fuoco rischia di bruciarsi… E poi c’è Brian. Un incontro casuale, praticamente amore a prima vista. Ylenia tenta con tutte le proprie forze di ignorare i suoi sentimenti, per evitare l’ennesima delusione, ma l’attrazione è tale che non riesce a resistergli.

LA RECE DELLA KATE:

Ci sono momenti nella vita nei quali la risposta a tutte le domande è: ROMANCE. Non importa quale sia la domanda, non importa quanti anni si abbiano, non importa in quale momento della vita ci si trovi. La risposta sarà sempre e solo romance.  Credetemi. Il romance (se scritto bene) tira fuori il meglio di noi, ci fa sperare in un futuro migliore, ci fa dimenticare le nostre magagne, ci fa credere che tutto, prima o poi, andrà bene. Questo perché, ne converrete, non si è mai visto un romance – specialmente uno YA – che vada a finire male.  Nei romance tutto è possibile, le ragazze sono sempre belle e anche spiritose e intelligenti, i ragazzi sono sempre dolcissimi, romantici, bellissimi e hanno sempre un lavoro interessante (quando lo hanno), gli amici sono i migliori del mondo. I romance sono la risposta moderna e 3.0 alle favole di un tempo, no? Ed è per questo – unitamente al fatto che ormai leggono solo le donne – che il romance (specialmente YA) – ha un così grande successo.

Grande successo con il quale è stato accolto anche questo Tentazioni di Argeta Brozi, una giovanissima e rampante imprenditrice (dirige la casa editrice Butterfly edizioni) mia quasi concittadina. Pubblicato prima come self e, successivamente, notato dalla Newton Compton, sta avendo buon successo proprio tra quella fascia di lettrici di cui si parlava prima; quella, insomma, che in Italia ancora compra libri e, rullo di tamburi, li legge pure.

Tentazioni racconta la storia di Ylenia, una ragazza di venticinque anni come tante: ancora senza un lavoro, vive in casa con i genitori cercando un modo per scacciare la noia e il tedio che invadono le sue giornate. Non trovando niente di meglio da fare, sfrutta il suo odio atavico per gli uomini e decide, insieme ad altre amiche, di mettere in piedi una sorta di associazione  a delinquere che si propone di stanare i traditori o i possibili traditori. È un gioco non solo immorale e brutto, ma anche pericoloso, e Ylenia verrà più volte redarguita. ma senza gran successo, verrebbe da dire. Poi arriva Brian: è bello, è simpatico, sa come prenderla, è interessante, le sta quasi facendo dimenticare che lei, gli uomini, li odia. Peccato che Brian sparisca. Puf. Andato. Sparito. Scomparso. Adieu. Cos’altro fare, allora, se non volare nella Grande Mela? Ylenia vuole cambiare vita, vuole la sua occasione, vuole trovare la sua strada. E la troverà, anche se a suon di sbagli, delusioni e lacrime.

Ma la letteratura di intrattenimento e il romance ci insegnano che la speranza è l’ultima a morire, che la felicità esiste e va ricercata ogni momento della nostra vita, che siamo qui, su questa terra, per trovare il nostro posto e farci spazio a tutti i costi. Tutti i costi. Che la felicità è fatta di azioni, di cose fatte concretamente e che chi si ferma e la aspetta seduto è perduto sin dall’inizio.

È un romanzo piuttosto corposo che (parere di editor) a volte soffre un po’ di alcune lungaggini che però, devo dirlo, non tolgono poi ritmo al racconto né voglia di continuare la lettura (mai avuta più voglia di andare a letto alla sera!). Per quanto mi riguarda, poi, ho fatto un poco di fatica a immedesimarmi nelle protagoniste perché io a venticinque anni non solo ero sposata, ma dopo poco avrei avuto Rachele e di certo, quindi, né andavo in giro per la città ad ammaliare uomini (ahahahahah), né avevo genitori che mi dicevano a che ora tornare alla sera.

Ma le cose stanno in poco (pochissimo) posto.

Tentazioni è un romance che non si legge, si beve. C’è tutto: c’è amicizia, c’è etica, c’è amore, c’è responsabilità, c’è crescita. Una specie di romance di formazione, se vogliamo fare un po’ di arzigogoli. Perché tutti crescono, prima o poi, e tutti prima o poi capiscono quali sono le vere cose importanti nella vita. E la cosa importante non è tanto avere una famiglia o avere l’amore, ma capire chi si è e dove si vuole andare.

La doppia ambientazione Italia-America e i nomi dei protagonisti (volutamente – si suppone – non territorialmente collocati) permette al romanzo di avere un respiro molto internazionale, molto “da scaffale”.

Complimenti quindi ad Argeta e buona lettura a voi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...